COME USARE GLI HASHTAG IN MODO STRATEGICO




Siamo nel 2021, viviamo in un mondo completamente digitale e tutti ben sappiamo cosa sono gli hashtag e la loro importanza al giorno d’oggi sul web. In questo articolo, proveremo comunque a spiegarlo con termini più tecnici, ma alla portata di tutti, anche dei meno esperti del settore.

Gli hashtag nascono sui social e sono come dei collegamenti ipertestuali, cliccando sull’hashtag si aprirà automaticamente un’altra pagina dove vi sono raccolti tutti i contributi (foto, video...) inerenti allo stesso hashtag.

Nacque su Twitter il 23 Agosto del 2007, grazie all’inventore Chris Messina, il quale pubblicò questa frase:” how do you feel about using # (pound) for groups. As in #barcamp [msg]?.”

L’idea era quella di raggruppare i tweet relativi ad uno stesso argomento in un’unica sezione, attraverso l’hashtag.

Questo sistema innovativo, vedremo con il passare degli anni che ha avuto un grande successo sui social, soprattutto su Instagram.

Gli hashtag sono uno strumento molto utile, ma molto spesso si abusa.


PERCHE’ UTILIZZARE GLI HASHTAG NELLA STRATEGIA DI SOCIAL MEDIA MARKETING?

Partendo dal presupposto che la loro funzione è quella di raggruppare i contenuti simili per raggiungere nuovi target interessati all’argomento, un hashtag viene usato per indicizzare parole chiavi o topic ed è un elemento importante per conoscere nuovi utenti, comunicare e presentarsi come un interlocutore brillante.


HASHTAG SU TWITTER

Gli utenti usano gli hashtag # prima di un concetto chiave in modo tale che quel tweet sarà visibile in una categoria pertinente. Facendo click su quel tag, si aprirà una pagina dove verranno mostrati tutti gli altri tweet che includono lo stesso hashtag, dunque lo stesso argomento.

I consigli di twitter per utilizzare al meglio gli # sono:

- Non si possono aggiungere segni di punteggiatura o spazi tra le parole dopo l’hashtag, altrimenti quest’ultimo non funziona;

- Se fai Tweet con un hashtag su un account pubblico, chiunque effettui una ricerca per tale hashtag potrebbe trovare il tuo Tweet;

- Il consiglio è di non utilizzare tanti hashtag, massimo 2 per ogni tweet.


HASHTAG SU INSTAGRAM

Su Twitter o Instagram il concetto è praticamente lo stesso, ma su Instagram l’importanza dell’hashtag è davvero rilevante per crescere, per coinvolgere una community più ampia che sicuramente senza questo strumento non avresti mai raggiunto.


COME USARE GLI HASHTAG

Innanzitutto, è importante chiedersi, quali e quanti hashtag devo utilizzare? Quando è utile usarli?

C’è un limite di hashtag, non se ne possono utilizzare più di 30 per post su Instagram.

C’è una piattaforma, Hashy, che ti aiuta a trovare gli hashtag giusti, basta inserire l’argomento del tuo post e la piattaforma ti genera gli hashtag più affini.

Ma con il nuovo algoritmo 2021, l’uso degli hashtag cambia. Se prima bastava inserire massimo 30 hashtag tra i più popolari per avere visibilità ora non è più cosi. Con il nuovo algoritmo le cose cambiano:

- È necessario utilizzare pochi hashtag, tra 1 a 5 per ogni post.

- Seleziona solo quelli di bassa/media popolarità e molto inerenti al tema della foto che si andrà a pubblicare.

- Sperimenta sempre nuovi hashtag, non utilizzare sempre gli stessi.


Se sei inesperto e hai bisogno di un aiuto, non esitare a compilare il nostro modulo contatti per una consulenza gratuita. Saremo lieti di aiutarti con il tuo business.