CONSIGLI PER LE PICCOLE AZIENDE




Le piccole aziende possono ottenere importanti vantaggi da una adeguata strategia di web marketing e anche con piccoli budget si possono ottenere grandi risultati.

Il segreto del successo delle piccole imprese che si avvicinano all’online marketing oggi è investire in inbound marketing.

Questa la definizione di Wikipedia:

“Il termine Inbound marketing indica una modalità di marketing centrata sull’essere trovati da potenziali clienti (outside-in) in contrasto alla modalità tradizionale, detta anche outbound marketing (inside-out) che è imperniata su un messaggio direzionato unicamente verso il cliente.”


Qui di seguito troverete dei primi step da mettere in atto per far conoscere la vostra piccola e nuova azienda:

- Creare il blog aziendale;

Il blog aziendale è una delle strategie di web marketing da non poter perdere.

Questa piattaforma permette un miglior posizionamento sui motori di ricerca e inoltre non essendo orientato alla vendita, offre contenuti informativi che permettono di farsi conoscere dai clienti ma anche dai potenziali clienti.

La pubblicazione di almeno 1 articolo a settimana sul blog facilita l’utente a trovarti più facilmente sui motori di ricerca. Se poi l’articolo contiene una call to action chiara ed efficace, il risultato è l’aumento delle vendite grazie al blog.


- Considerazione alta dei social media;

Siamo ormai nel 2021, impossibile non tener conto dell’importanza dei social media.

Il social media più importante è ancora Facebook e questo vale soprattutto per le piccole imprese e non va dimenticata la potenza dei Facebook Ads. Fondamentale anche saper utilizzare nel migliore dei modi Instagram, apprezzato soprattutto dai Millennials.

Dunque inizia a registrare la tua azienda sui social più potenti : Facebook e Instagram e pubblica contenuti con una certa frequenza.


- Usare l’e-mail marketing;

E' una forma/mezzo di marketing diretto che integra le strategie e le tattiche per creare e distribuire comunicazioni via e-mail con l’obiettivo di inviare informazioni promozionali.

I consumatori amano ricevere le newsletter, segno di unicità e immediatezza.


- Pubblicizzare la propria impresa;

Le piccole medie imprese devono focalizzare i loro sforzi su un pubblico ben definito e il miglior modo è utilizzare la pubblicità PPC di Google Adwords.


Google Adwords è infatti uno strumento che permette la promozione del proprio sito web ed è molto flessibile perché decidi tu quanto investire (stabilisci il costo mensile), quando fare pubblicità (se preferisci determinate ore del giusto o determinati giorni), decidi tu a chi mostrare la pubblicità, ad esempio solo utenti che ricercano dall’Italia.

Le parole chiavi in Google Adwords sono parole o frasi su cui gli inserzionisti creano offerte e ovviamente l’obiettivo è quello che i loro annunci vengano visualizzati nella pagina dei motori di ricerca (SERP) quando le persone cercano quel determinato prodotto.

Ad esempio se vendi occhiali Gucci, potresti fare offerte su parole chiave come ‘’occhiali Gucci scontati’’.

Dunque la ricerca delle parole chiavi è fondamentale poiché determina quali sono le parole chiave che hanno maggiore probabilità di generare traffico rilevante per il proprio sito.

Un’altra caratteristica da non sottovalutare è il sistema CPC (costo per click).

Google Adwords per quanto riguarda i costi, utilizza principalmente questo sistema, l’inserzionista paga nel momento in cui il suo annuncio viene cliccato da un utente.

Il CPC varia in base agli inserzionisti, alla competitività delle parole chiave, dalle tue offerte CPC max predefinito e dai tuoi punteggi di qualità.


Google Adwords è uno strumento accessibile a tutti, ma devi saperlo usare bene per poter vedere risultati ottimali.

Il requisito fondamentale per avere successo è configurare correttamente le campagne, che le parole chiavi siano connesse con ciò che promuovi e che gli annunci siano ben scritti.


ESEMPIO PRATICO: Ti occupi della vendita di cibo biologico, in particolar modo il tuo pezzo forte è il miele e lo vendi a 15 euro al barattolo.

I tuoi competitors vendono lo stesso prodotto a 10 euro, in questo caso Google Adwords non funzionerà poiché il prezzo del tuo prodotto è fuori mercato.


ESEMPIO PRATICO 2: competi in un settore il cui CPC medio delle parole chiave è di 1 €. Hai stabilito come budget giornaliero 10 €, quindi potrai ricevere circa 10 clic al giorno. In questo caso specifico probabilmente AdWords non funzionerà, perché il tuo budget non è sufficiente per coprire le ricerche degli utenti nel tuo settore.


Detto ciò, nonostante le piccole imprese abbiano sicuramente un budget ridotto è molto importante che investano nel marketing per vari motivi:

-Si ottengono nuovi contatti e competenze;

-Attraverso i social media marketing si attraggono e intrattengono i clienti;

-Si impara a capire come i clienti vedono il tuo brand anche attraverso le recensioni che lasciano;

-Ti rendi più visibile ai potenziali clienti.


E tu sei pronto a far conoscere la tua piccola azienda? Parti dal primo step, crea un tuo blog!

In questo nostro blog, troverai una guida anche per come si crea un sito o blog per principianti. Se hai bisogno di una consulenza gratuita o vuoi essere seguito da un esperto che sa modificare strategie e impostazioni in modo da renderlo uno strumento efficace, non esitare a compilare il nostro modulo contatti, saremo lieti di aiutarti.